Wednesday, November 30, 2005

Simbolismo - esoterismo

Spesso, il terrorismo islamico fa riferimento alla necessità di colpire “le forze politeiste dell’Occidente”, opposte alla legge del Dio Unico. L’accusa riguarda l’adozione di simboli antichi. Forse qualcuno, dopo l’11 settembre di un anno fa, si sarà chiesto perché a New York avessero costruito due grattacieli perfettamente identici, uno di fianco all’altro e li avessero chiamati “Torri Gemelle”.

La risposta, contrariamente a quanto si potrebbe credere, non è affatto scontata: ha una natura simbolica, prima ancora che architettonica. Sin dall’antichità, si trovano riferimenti a due colonne simbolo di potere. Erodoto scrive che presso gli antichi egizi venivano venerate due colonne a forma di torre come simboli della potenza divina. Nella mitologia greca invece è Ercole, figlio di Zeus il re degli dei, a porre due colonne sullo stretto di Gibilterra come confine del mondo. Questa simbologia viene ripresa dall’imperatore spagnolo Carlo V nel Rinasciemnto.

La decisione di adottare le due colonne con il motto Non plus ultra (nient’altro oltre) simboleggiava che il suo impero era universale perché come confini aveva appunto quelli della Terra. Sconfitta l’Invincible Armada, le due colonne divenenro il simbolo della potenza imperiale britannica. Ora le ritroviamo alle spalle del presidente degli Usa quando parla al Congresso dalla tribuna a lui riservata. Segno che il potere mondiale, oggi, ha sede a Washington.

La fonte primaria è però biblica: parlando dell'architetto Hiram, mitico costruttore del Tempio di Salomone in Re 17:21 si dice che «in fronte al Tempio egli pose le colonne: edificò la colonna di destra e la nominò Jachin; edificò la colonna di sinistra e la chiamò Boaz». I due nomi significando "Dio pone / Con forza". Le Twin Towers, architettura iniziatica e segreta, erano le più alte Jachin e Boaz della storia umana e determinavano lo statuto degli Usa quali nuovo Tempio di Salomone, nuovo Israele, nuovo popolo di Dio.

Il Pentagono. Anche il secondo obbiettivo centrato lo scorso 11 settembre è carico di significati esoterici. Ci si chiederà perché è stato costruito un edificio, per giunta militare, con una forma così fantasiosa. Intanto perché il 5 è il numero legato a Marte, nume della guerra, e poi perché il pentacolo è il simbolo dell’uomo illuminato (rimanda alla stella a cinque punte, ovvero all’astro che riceve e riflette i raggi del sole. Simboleggia per estensione colui che con l’iniziazione esoterica ha ricevuto la luce. Nel medioevo era portato sull’elsa delle spade dai cavalieri (individui illuminati dalla grazia di Dio). In America simboleggia gli stati dell’Unione sulla bandiera ed è l’emblema delle forze armate Usa. La pianta del Pentagono è inoltre allineata con la costellazione del Toro che astrologicamente presiede alle attività militari.

Statua della Libertà. È abbastanza noto che questo monumento venne donato dalla Francia agli Usa per le celebrazioni del primo centenario dell’indipendenza americana. Meno noto è che a Parigi, lungo la Senna, se ne trova un’esatta replica. Anche in questo caso il simbolismo esoterico è evidente. La statua riproduce l’iconografia di Iside, divinità iniziatica che donava la salvezza ai suoi adepti tramite un cammino di conoscenza progressiva. Sul capo porta la corona con i raggi del sole nascente e in mano alza la fiaccola (ovvero porta la luce, simbolo dell’iniziazione). Nella sinistra regge i libri della legge (gli americani si considerano il nuovo popolo eletto da Dio). Significativa poi la collocazione: i viaggiatori che un tempo sbarcavano a New York vedevano come prima cosa questo monumento. Simbolo del nuovo mondo che apriva una nuova era basata su nuovi principi e contrapposta al vecchio, l’Europa, e a tutti i suoi valori.

Un Obelisco a Washington. Nella capitale. il Memorial che ricorda il primo presidente dell’Unione, che dà anche il suo nome alla città, è un enorme obelisco. Il significato esoterico di questo monumento è il seguente: dalla base quadrata (rappresentante il mondo disordinato al quale appartengono gli uomini) si eleva verso l’alto per ricongiungersi all’Uno-tutto.

In Francia troviamo due corrispettivi nella Torre Eiffel (Eiffel era un “esoterico” legato alla massoneria) e nell’obelisco di Place de la Concorde, dove venne decapitato Luigi XVI, a simboleggiare l’inizio di una nuova era. Da notare che analogo significato ha anche la piramide, che riflette, specie nelle culture precolombiane e in quelle mesopotamiche (piramidi a gradoni o Zigurat) il cammino di ascesi per elevarsi verso la divinità. Va infine aggiunto che l’obelisco, come la colonna, la torre e altri simboli simili, richiamano in generale al simbolismo fallico, ovvero alla virilità (intesa come essere uomo) a cui nell’antichità si associava l’idea regale e l’esercizio del potere; tale è il significato originario dello scettro reale, ad esempio.

Il Campidoglio. La sede del parlamento americano si ispira agli antichi Pantheon, templi dove (ad esempio a Roma) venivano venerate tutte insieme le divinità delle varie religioni dell’impero. Nel caso americano rappresenta il desiderio di racchiudere in un unica visione del mondo religioni e visioni del mondo originariamente differenti.

Il dollaro. La moneta americana, specialmente la banconota da un dollaro la più diffusa, è un coacervo di simboli esoterico-massonici, ne citiamo qui solo i principali. Intanto compare una piramide (vedi sopra alla voce Obelisco) sormontata da un occhio inserito in un triangolo. Quest’ultimo il simbolo del Grande Architetto dell’Universo, ovvero la divinità unica dalla quale “partono” tutte le religioni, secondo i massoni. Troviamo poi il motto Novo Ordo Seculorum, riferimento alla nuova era inaugurata dalla massoneria (e dagli Usa che ne sono il paese guida). Le stelle sulla banconota sono disposte in modo da formare una stella di Davide, un richiamo alla convinzione americana di essere il nuovo Popolo Eletto. La stella di Davide è inoltre un simbolo esoterico di illuminazione e ricorre spesso nelle logge massoniche. Infine, tutti i dollari sono verdi, il colore della massoneria. L’aquila, il sigillo degli Usa. È stato disegnato dall’architetto William Barton (esoterista massone) nel 1782. I padri degli Stati Uniti fecero di tutto per dividere le ex colonie in 13 stati al momento dell’indipendenza. Questo perché il 13 è un numero con fortissimi significati esoterici. È la somma del numero della perfezione mondana (il 12) e dell’Uno a cui tutto tende. Nel simbolo il 13 è ricorrente. Sopra all’aquila (ma inizialmente era prevista una fenice, animale mitico che rinasce dalle sue ceneri dopo la morte; per gli esoterici rappresenta la rinascita spirituale dopo l’iniziazione), ci sono 13 stelle (si veda quanto detto in “Pentagono”) a forma di stella di Davide. La stella di Davide rappresenta l’unione dei due mondi, quello materiale e quello spirituale, ed è un simbolo di illuminazione iniziatica in molte correnti di pensiero ermetico. L’aquila regge un ramo d’Ulivo con 13 foglie e 13 frutti nella zampa destra, e 13 frecce nella zampa sinistra. Campeggia poi il motto E Pluribus Unum (“Dal molteplice una cosa sola”, cioè il ritorno all’Uno-tutto, nella pratica: la filosofia che ispira la globalizzazione).

La Corte Suprema. è costruita a forma di tempio. All’ingresso troviamo il sole nascente, simbolo dell’illuminazione. I membri della corte sono 13 (si veda il punto precedente) Washington DC. La pianta urbanistica della capitale venne disegnata dall’architetto massone Pierre Charles L’Enfant. Osservandone una mappa si possono scorgere molti simboli esoterici: dal pentacolo (vedi la voce Pentagono) alla stella di Davide. Ai vertici di questi simboli troviamo sempre edifici chiave come la Casa Bianca o la Corte Suprema.

Anche le multinazionali. Le grandi corporation americane non sono da meno nell’utilizzare simboli della tradizione esoterica, a dimostrazione di quanto questa cultura sia particolamente viva oltreoceano. La Tv Cbs e la Aol hanno come stemma l’occhio di Horus, la Apple Computer usa la mela morsicata di Eva, la Columbia (cinema) una donna che richiama la statua della libertà (vedi sopra), Mc Donald usa invece l’arco d’oro (l’oro rappresenta lo stadio massimo di iniziazione).

claudio